Crea un inventario di sistemi, dispositivi, software, servizi e applicazioni informatiche dell'azienda

Perché è importante realizzare un inventario dei dispositivi hardware e software

Perché è importante realizzare un inventario dei dispositivi hardware e software

Realizzare un inventario dei dispositivi hardware e software utilizzati per scopi lavorativi consente alle aziende di gestire al meglio le proprie risorse IT evitando sprechi e, soprattutto, i rischi derivanti da  possibili cyber attacchi e da cattiva gestione.

Di cosa deve tenere traccia l’inventario

Nell’inventario, che deve essere aggiornato periodicamente, saranno indicati non solo i dispositivi fisici (hardware), ma anche i programmi (software) e tutti i sistemi, i servizi e le applicazioni informatiche utilizzate all’interno del perimetro aziendale.

L’inventario deve inoltre includere dispositivi come telefoni cellulari, tablet, laptop e altri dispositivi elettronici portatili che memorizzano o elaborano dati che devono essere identificati, a prescindere che siano collegati o meno alla rete dell’organizzazione.

Per tutti i dispositivi che possiedono un indirizzo IP l’inventario deve indicare i nomi delle macchine, la funzione del sistema, un titolare responsabile della risorsa e l’ufficio associato.


Inventario dei dispositivi hardware e software di CyberAngels

Template da compilare in cui è possibile tenere traccia dei software e degli hardware in uno nell’azienda.

All’interno del template è anche possibile tenere traccia dei fornitori.

INVENTARIO HARDAWARE:

1. HARDWARE

  • ID ARTICOLO: in questa sezione dovrai inserire il codice identificativo dell'articolo che stai registrando (es. A123, B123...)
  • NOME ARTICOLO: in questa sezione dovrai inserire il nome dell'articolo che stai registrando
  • DESCRIZIONE: in questa sezione dovrai inserire la descrizione dell'articolo che stai registrando
  • TIPOLOGIA: in questa sezione dovrai inserire la tipologia di articolo che stai registrando (es. MacBook Air, Hp Laptop, Ipad, Hp Desktop...)
  • MODELLO: in questa sezione dovrai inserire il modello di articolo che stai registrando (Macbook Air 3.0, Dell SuperDrive 3.0, Ipad Mini 3.0...)
  • IP ASSEGNATO: in questa sezione dovrai inserire l'indirizzo IP dell'articolo che stai registrando 
  • SISTEMA OPERATIVO: in questa sezione dovrai inserire l'indirizzo IP dell'articolo che stai registrando 
  • NOTE

2. UTILIZZO:

  • TITOLARE RESPONSABILE
  • REPARTO
  • AREA

3. ACQUISTO:

  • DATA ACQUISTO
  • FORNITORE
  • SCADENZA GARANZIA
  • DATA AGGIORNAMENTO

INVENTARIO SOFTWARE:

1. SOFTWARE:

  • ID ARTICOLO: in questa sezione dovrai inserire il codice identificativo dell'articolo che stai registrando (es. A123, B123...)
  • NOME ARTICOLO: in questa sezione dovrai inserire il nome dell'articolo che stai registrando (es. 
  • DESCRIZIONE: in questa sezione dovrai inserire la descrizione dell'articolo che stai registrando
  • VERSIONE
  • PRODUTTORE
  • TIPOLOGIA: in questa sezione dovrai inserire la tipologia di articolo che stai registrando (es. design, gestione ufficio, contabilità...)

2. UTILIZZO:

  • REPARTO DI UTILIZZO

3. ACQUISTO:

  • DATA ACQUISTO
  • FORNITORE

4. LICENZE:

  • DATA SCADENZA LICENZE
  • N° SERIE/PASSCODE
  • QUANTITÀ LICENZE
  • QUANTITÀ UTILIZZATE
  • QUANTITÀ RIMASTE
  • DATA AGGIORNAMENTO

Definisci le pratiche per mantenere l’inventario aggiornato

L’inventario deve essere aggiornato periodicamente dal responsabile incaricato.

Quando vengono installati o collegati alla rete nuovi dispositivi e software è necessario aggiornare immediatamente l’inventario.

Ecco, quindi, le operazioni da eseguire periodicamente per tenere sempre aggiornato l’inventario:

  • implementare una “whitelist” delle applicazioni autorizzate, bloccando l’esecuzione del software non incluso nella lista. La “whitelist” può essere molto ampia per includere i software più diffusi;
  • eseguire regolari scansioni sui sistemi al fine di rilevare la presenza di software non autorizzati;
  • disattivare degli account non più utilizzati (password non aggiornate e dati/informazioni importanti);
  • registrarsi a servizi esterni esclusivamente tramite le e-mail aziendali e non con le credenziali personali;
  • stilare una lista completa dei supporti rimovibili (USB) data la diffusa inconsapevolezza nell’utilizzo di tali dispositivi;
  • capire dai documenti riportanti le condizioni di utilizzo del servizio come e in quale modo i dati aziendali verranno gestiti dai provider dei servizi web (social e cloud);
  • nominare un responsabile per il coordinamento delle attività di gestione e protezione di dati/informazioni.